Critica

I quadri di Giorgio ad interpretazione astratta, sono quelli
artisticamente perfetti, perché eseguiti nel massimo rispetto della
disciplina pittorica al servizio dell’originale espressione libera,
inoltre lo stile è personale, cioè non confondibile con altre forme di
pittura presenti in altri astrattisti. Ho visto anche un suo dipinto che
è vivacemente cromatico, eseguito con la pennellata sciolta, quasi
gestuale, ma sicura. Nell’opera “Desiderio di un’altra realtà”, la
deformazione è voluta, anche gli altri elementi surreali, presenti
nell’opera, sono eseguiti correttamente e inseriti in una composizione
artistica sapiente. Il quadro “Vista della “passeggiata” in una notte
nebbiosa”, è eseguito con padronanza tecnica, i colori sono
significativi nel contrasto luce tenebre e distribuiti in scioltezza,
quando il pennello non mostra incertezze, è espressivo ed artistico.

MARCO CAGNOLATI critico d’arte

—————-

I love the color and power of your visual compositions. It was very nice to meet you. Keep painting !

(Amo il colore e la potenza delle tue composizioni visive. È stato un piacere conoscerti Continua a dipingere!)

Dan Carrel’s piaintings USA

____________

LE GALLERIE IN 3D – IL GIORNALE DELL’ARTE | Maison d’Art

Arte di Giò – Verona – Piante surreali s’innalzano in sinuosa armonia
verso una distesa di cielo blu, mentre il paesaggio onirico si carica
di allusioni in una trasposizione simbolica nella narrazione fantastica,
dove il vagheggiamento della realtà si fa abbandono all’inconscio ed
all’irreale di un sogno irraggiungibile per un nuovo filone d’arte.

Carla d’Aquino critica d’arte presso Maison d’Art Padova